La Chirurgia Orale è la specialità dell’odontoiatria che riguarda gli interventi chirurgici del cavo orale eseguiti in anestesia locale; ha come obiettivo la risoluzione di casi clinici con situazioni biologiche e anatomiche problematiche e divenute in alcuni casi irreversibili, che non possono essere curate con farmaci o semplici trattamenti e che minano la salute del paziente.
Comprende un ampio numero di interventi come ad esempio: estrazioni dentarie (avulsioni), interventi di parodontologia e implantologia, asportazione di cisti, apicectomie, chirurgia ortodontica, frenulectomie, ricostruzione e/o rigenerazione guidata delle ossa mascellari.
Nel nostro studio la chirurgia orale è orientata verso un approccio poco invasivo e di maggior precisione, tesi a minimizzare gli esiti post-operatori per il paziente, garantendo a quest’ultimo la massima efficienza.

 

Proprio per questo, ci avvaliamo d’importanti ausili quali l'ingrandimento operatorio e tutta una serie di strumenti chirurgici dedicati.
In situazioni particolari, o nel caso il paziente lo richieda, è possibile eseguire gli interventi di chirurgia orale anche in sedazione, con il fine di minimizzare lo stress e l’ansia durante l’intervento.
La chirurgia orale ha diverse declinazioni a seconda dell’ambito di intervento, tra cui:

  • Chirurgia estrattiva
  • Implantologia o chirurgia implantare
  • Chirurgia endodontica
  • Chirurgia ricostruttiva e rigenerativa

CHIRURGIA ESTRATTIVA

L’estrazione o avulsione dentaria è un intervento che si rende necessario quando un dente non risulta più recuperabile a causa di: una frattura, una carie molto profonda, mobilità irreversibile in seguito a malattia parodontale o, ancora, per scopi ortodontici come in caso di grave affollamento dentario; in quest’ultimo caso si ricorre all’estrazione al fine di garantire un sufficiente spazio di manovra per poter riallineare i denti.

 

IMPLANTOLOGIA

La chirurgia implantare è più nota come implantologia, e può essere definita come un intervento chirurgico atto a riabilitare la funzione masticatoria ed estetica di pazienti affetti da edentulia parziale o totale. Grazie all’implantologia è possibile sostituire i denti mancanti attraverso l’inserimento, nelle ossa mascellari, di pilastri artificiali su cui vengono poi installate una o più protesi fisse.
Possiamo distinguere due tipi di interventi nell’ambito della chirurgia implantare: l’implantologia a carico differito e l’implantologia a carico immediato. La prima è caratterizzata dall’inserimento della capsula con il suo perno solo a osteointegrazione avvenuta, il che presuppone un’attesa che varia dai 3 ai 6 mesi; la seconda è caratterizzata invece dalla possibilità di inserire una o più protesi entro 24-72 ore dall’intervento e senza particolari traumi. L’implantologia è la soluzione migliore per contrastare il riassorbimento osseo, ripristinare le funzioni masticatorie e tornare a sorridere con la garanzia di avere denti fissi e stabili nel tempo.

CHIRURGIA ENDODONTICA

La chirurgia endodontica (apicectomia) è un intervento obbligatorio qualora non sia possibile intervenire con una cura canalare (devitalizzazione), su un dente che presenta una grave infiammazione all’apice della radice.
Quando il passaggio all’interno del dente e delle radici presenta delle particolari difficoltà, si interviene con la chirurgia endodontica detta anche apicectomia. In questo caso l’intervento di chirurgia orale consiste nell’incisione della gengiva, l’asportazione di una porzione di osso, l’esposizione dell’apice della radice, l’asportazione del granuloma con taglio dell’apice radicolare (per questo detta apicectomia) e infine si procede poi con l’otturazione della radice residua.
L’intervento avviene in anestesia locale e anche in questo caso la qualificata competenza del Team Dentis e l’utilizzo di innovative strumentazioni tecnologiche, come lo Scan eXam Kavo, sollevano il paziente da traumi, rendendo la procedura rapida e indolore.

CHIRURGIA RIGENERATIVA

La chirurgia rigenerativa consiste nella ricostruzione del tessuto osseo e gengivale interessato da “atrofia ossea” a seguito di patologie quali: parodontite, edentulia parziale o totale. La chirurgia rigenerativa consente di ricostruire il tessuto danneggiato o perso, e può avvenire in contemporanea all’inserimento dell’impianto (rigenerazione ossea perimplantare) o prima di effettuare la chirurgia implantare (rigenerazione ossea preimplantare).
La rigenerazione ossea può avvenire in due modi: tramite l’auto-trapianto osseo, ossia il prelievo dell’osso da un’altra parte del corpo del paziente e l’innesto nella gengiva; oppure si procede con l’applicazione di un osso artificiale, realizzato in materiale sintetico e biocompatibile, che installato nella gengiva e ricoperto da una membrana riassorbibile, si integra perfettamente con l’osso.

Richiedete una visita senza impegno

Se pensate di dover ricorrere a uno di questi interventi, e volete una visita specialistica, richiedete un appuntamento senza impegno presso lo studio dentistico Dentis; il Team del Dott. Ivan Sabri, grazie a un'attenta visita diagnostica e radiologica, sarà in grado di individuare il problema e proporre la soluzione migliore e più adeguata.

Affidate il vostro sorriso nelle giuste mani!