La paziente si presenta alla nostra osservazione perchè insoddisfatta della masticazione; in questo caso si tratta di morso inverso, ovvero quando i denti dell’arcata superiore non scavalcano quelli dell’arcata inferiore. Il risultato è uno scorretto allineamento delle arcate dentali e, quindi, una deformazione più o meno evidente di tutta la bocca. Oltre a costituire spesso un difetto estetico, può tradursi in un problema di masticazione che costringe chi ne è affetto a masticare “al contrario”. Questo tipo di malocclusione ha anche comportato una migrazione dei denti inferiori "a ventaglio". Per poter risolvere definitivamente il problema, è stato necessario alzare la masticazione superiormente con una nuova protesi mobile con ganci posteriormente, e inferiormente con una nuova linea protesica fissa da canino a canino, previa l'avulsione (estrazione) degli incisivi centrali inferiori in mobilità e l'inserimento di un impianto endosseo in zona incisivo laterale di sinistra (a destra in questa foto).